Capitale umano, patrimonio dell'impresa

Corsi e progetti di orientamento e formazione

Abbiamo recepito dai nostri associati, una domanda di assistenza in tema di lavoro e formazione con servizi e progetti formativi mirati. L'assistenza agli associati comprende:

- Aiuto nell'individuazione delle risorse professionali e di profili specifici
- Progetti formativi
- Progetti FSE
- Consulenza giuslavoristica

Cofelb, un consorzio ad hoc per la formazione e lavoro

Un partner per lo sviluppo delle risorse umane

Per le attività svolte negli ambiti della formazione e lavoro CDO Brianza si avvale della collaborazione di Cofelb, Consorzio Formazione e Lavoro Brianza.

Cofelb ha origine nel contesto dell’esperienza di Compagnia delle Opere in Brianza e della rete di relazioni che l’associazione ha generato sul territorio con l’obiettivo di innovare forme, metodologie e contenuti dell’attività formativa. E' un soggetto consortile specializzato nello sviluppo delle risorse umane e in questo ambito realizza progetti di ricerca, selezione, formazione, specializzazione e aggiornamento destinati a diplomati e laureati, professionisti e aziende.

Fondi inteprofessionali: un'opportunità per le imprese

Un'opportunità di finanziamento per la formazione dei dipendenti aziendali

La Legge 388/2000 consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (quota del cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) ai Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali per la formazione continua, allo scopo di finanziare attività formative a favore dei propri dipendenti.

Come aderire ai Fondi Interprofessionali:
L’adesione è gratuita, semplice e volontaria. Si effettua utilizzando il Modello di denuncia contributiva INPS (UNIEMENS) inserendo il codice relativo al Fondo prescelto e il numero dei dipendenti per cui l´impresa versa il contributo integrativo di cui all´art.25 comma 4 delle legge 845/78. L’adesione è revocabile: ha validità annuale e si intende tacitamente prorogata, salvo disdetta. Ogni impresa può aderire solamente ad un Fondo, anche di settore diverso da quello di appartenenza. Per i datori di lavoro che non aderiscono ai Fondi Paritetici Interprofessionali resta fermo l´obbligo di versare all´INPS il contributo integrativo secondo le consuete modalità.

Come operare con i Fondi Interprofessionali:
- “Conti aziendali: è la possibilità concessa all’azienda di realizzare attività formativa utilizzando direttamente la quota disponibile sul proprio conto azienda. In questo caso il nostro ente di formazione agisce come consulente per la presentazione e la gestione del progetto;
- Progetti Quadro presentati da enti di formazione autorizzati: in questo caso è necessario che l’azienda partecipi a bandi e/o avvisi che i Fondi annualmente programmano indicando il proprio fabbisogno formativo. Il nostro ente di formazione si propone come consulente per la gestione del progetto in quanto partner di progetti quadro regionali e nazionali.

Servizi alle imprese:
-analisi dei fabbisogni formativi;
- individuazione del Fondo rispondente alle esigenze aziendali;
- monitoraggio costante dei Bandi e degli Avvisi, segnalando alle aziende le diverse opportunità;
- consulenza per la progettazione, presentazione, gestione didattica e amministrativa di piani formativi sia per i singoli bandi che per il Conto aziendale;
- individuazione di docenti specialistici e qualificati.

Per informazioni e approfondimento: Consorzio Formazione e Lavoro in Brianza - Via Lombardia 16/20 – Carate Brianza - tel. 0362/904371 – info@cofelb.it