Incentivi per assunzione lavoratori licenziati da piccole imprese

Il Ministero del Lavoro concede un beneficio a favore dei datori di lavoro privati che nell’anno in corso assumono lavoratori licenziati nei 12 mesi precedenti l’assunzione e il cui licenziamento sia avvenuto per giustificato motivo oggettivo connesso a riduzione, trasformazione o cessazione di attività o di lavoro. Per beneficiare degli incentivi il datore di lavoro deve garantire interventi di formazione professionale, anche mediante il ricorso alle risorse destinate alla formazione continua di competenza regionale.

Tipologia di contratti ammissibili:
- Contratti a tempo indeterminato
- Contratti a tempo determinato
- Contratto di somministrazione

Valore dell’incentivo:
- € 190,00 mensili per 12 mesi: per lavoratori assunti a tempo indeterminato
- € 190,00 mensili per 6 mesi: per lavoratori assunti a tempo determinato
In caso di rapporto di lavoro a tempo parziale il beneficio mensile è moltiplicato per il rapporto tra l’orario di lavoro e l’orario normale di lavoro. Gli incentivi sono fruiti in “regime de minimis”.

Modalità di richiesta:
I datori di lavoro interessati dovranno presentare domanda all’INPS, esclusivamente in via telematica; l’istituto stesso procederà alla verifica dei requisiti tramite le comunicazioni obbligatorie di assunzione e cessazione e autorizzerà la fruizione del beneficio che avverrà mediante conguaglio sulle dichiarazioni contributive. L’INPS autorizza l’incentivo nei limiti delle risorse disponibili e secondo l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza.

Informazioni e approfondimenti possono essere richiesti a Consorzio Formazione e Lavoro in Brianza tel. 0362/904371 e mail: monica.cantu@cofelb.it