Sul mercato del lavoro coi disabili

Intervista a Enrico Novara, presidente di Nuova iride e presidente vicario di CDO Brianza, su "L'Informatore"

La persona al centro senza rinunciare alla competizione. Il presidente della cooperativa di lavoro per disabili Nuova Iride di Monza: «Non riceviamo contributi pubblici: viviamo del mercato e dei nostri clienti»

Stanno sul mercato grazie anche al lavoro dei disabili. Coniugano qualità e assistenza, formazione e competizione. Muovono da un ideale preciso, di ispirazione cristiana, e sfidano il mondo del lavoro facendo in modo che ciascuno dia il meglio di sé. E i risultati si vedono. Non solo per i portatori di handicap, ma anche per le imprese, che grazie all'attività dei disabili sono arrivate perfino a modificare alcuni processi produttivi. «Si tratta di uno scambio reciproco e riuscito - spiega Enrico Novara, presidente della cooperativa di lavoro Nuova Iride di Monza - Pensi che una delle aziende che serviamo ha migliorato il processo produttivo globale partendo dalla nostra modalità di lavoro». Alla Nuova Iride i ragazzi disabili trovano un contratto e una retribuzione. «Di più - sottolinea Novara - diventano soci, perché la nostra è una cooperativa a mutualità prevalente».

Approfondisci qui: http://www.informatore.eu/articolo.php?title=sul-mercato-con-il-lavoro-dei-disabili